Le GROTTE di FRA’ CLAUDIO

Il secolo ventesimo, e specialmente il periodo del pontificato di Pio XII (1939-1958), è stato chiamato "l'ora di Maria".

Innumerevoli le manifestazioni di pietà, i pellegrinaggi, le iniziative teologiche, gli studi scientifici, le devozioni popolari intraprese in quel tempo per approfondire e incrementare la devozione alla Madre di Dio.

Tra queste iniziative spicca l'erezione delle "Grotte di Lourdes".

A seguito delle diciotto apparizioni della Madonna a Bernardette Soubirous nella grotta di Massabielle, awenute tra l'11febbraio e il 16 luglio 1858, sorse il desiderio di costruire simili grotte in vari luoghi, come segno e centro di devozione mariana.

Così vennero costruite centinaia di grotte di Lourdes in diverse parti del mondo.

Nel Belgio, a Beauraing, dal 29 novembre 1932 al 3 gennaio 1933, la Madonna apparve trentatré volte a cinque bambini su una nube bianca, di sera, vicino alla Grotta di Lourdes.

Ogni grotta di Lourdes ricorda e rinnova i prodigi di Lourdes.

La Grotta di Lourdes di Chiampo è certamente la più famosa in Italia.

Mentre stiamo celebrando l'Anno Lourdiano, è gradito ricordare le 4 Grotte di Lourdes che il Beato Claudio ha eretto in altrettanti luoghi:

-CHIAMPO (VI);

-ZIMELLA (VR);

-VITTORIO VENETO (TV);

-BROGNOLIGO.

Fra Claudio ha fatto poche profezie, ma una sua profezia si sta avverando in pieno.

Vari testimoni ricordano questa profezia.

Fra Agostino Griso: "Mi sovviene quello che mi diceva quando assieme contemplavamo la Grotta e mi diceva: "Vede, voglio che sia ben fatta e così spero che coloro che la visiteranno si ricordino anche di pregare per me".

E poi ancora: "Qui, vedrà, verrà tanta gente a pregare. Questa Grotta farà tanto bene alle anime".

Fra Bernardino Schiavon soggiunge: "Amici miei, scusatemi se voglio dirvi un segreto di Fra Claudio, che mi ha manifestato: "Fra Bernardino, voi che sarete a Chiampo, vedrete quanta gente verrà a pregare la Madonna qui".

Lo stesso Fra Bernardino confessa: "Quanti gruppi di gente ho visto ai piedi della Madonna! Quante lacrime! Quanti bimbi!".

Una giornata alla Grotta di Chiampo: gruppi di pellegrini e tante preghiere e canti devoti di bambini e di adulti. Come si canta volentieri alla Grotta di Chiampo! E Messe, confessioni, comunioni, rosari, via crucis. E poi una preghiera e una lacrima sulla tomba del Beato Claudio, l'ideatore e ilcostruttore di questa Grotta.

 

Tratto da fra Emidio Papinutti nel giornalino “GROTTA di LOURDES ” del BEATO CLAUDIO di CHIAMPO