Circolo SCACCHISTICO - Arzignano

STORIA degli SCACCHI ad ARZIGNANO

 

SCACCHIERA

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Torneo Scacchistico dell' AMICIZIA a squadre

 

 

I Dirigenti del "CIRCOLO SCACCHISTICO ARZIGNANESE" per il 1° Novembre dell'anno 1976 decisero di fare un torneo in cui il proprio circolo con due squadre incontrasse una squadra dello Scacchi Palladio di Vicenza e una squadra del Bassano del Grappa (1°Vincitore).

Le squadre scesero in campo con quattro giocatori titolari e due riserve coinvolgendo 24 giocatori. Le partite vennero disputate nella maniera regolare con un tempo di riflessione per giocatore di un'ora e mezza.

Nel 1977 si fece un torneo a carattere PROVINCIALE per tutto il mese di ottobre con l'ultimo incontro al 1° Novembre in Arzignano. Aderirono i circoli di Arzignano, Bassano del Grappa, Cornedo Vicentino, Sandrigo, Schio e Io scacchi Palladio di Vicenza.

Le partite vennero giocate come nella prima edizione. Cinque Circoli fra i sopramenzionati un sabato pomeriggio ospitarono i 36 concorrenti,a turno.

Il 1° Novembre del 1978 presso l'Aula Magna delle "scuole elementari "A.Fogazzaro" di Arzignano si disputò un torneo con il sistema italo-svizzero con sette turni di gioco. Il tempo di riflessione per giocatore venne fissato in venti minuti. Vi aderirono 12 squadre fra le quali una del Legnago (VR). Parteciparono 54 giocatori,fra i quali si notò la presenza di qualche maestro e di qualche ragazzo.

Il 1° Novembre del 1979 con la collaborazione della Lega Veneta per gli Scacchi venne organizzato un torneo con il sistema italo-svizzero con sette turni di gioco e un tempo di riflessione di venti minuti per giocatore.

Il torneo venne reso valido per designare la squadra "Campione della Regione del Veneto nel gioco del semilampo a squadre",che per l'occasione è stata quella formata dall' ABANO II°. Furono presenti ragazzi della scuola elementare e della scuola media dell'obbligo.

Nel 1981 si realizzò il torneo con quattro gironi. Il primo venne riservato ai Maestri e alle Prime Nazionali,il secondo alle Seconde e Terze Nazionali e Inclassificati,il terzo ai ragazzi della scuola media dell'obbligo e il quarto ai ragazzi delle scuole elementari.

Il numero dei concorrenti è sempre stato elevato negli ultimi anni.

Nell'edizione del 27 ottobre 1985 parteciparono nel primo girone 14 squadre con 59 giocatori,nel secondo 26 squadre con 111 giocatori,nel terzo 8 squadre con 35 giocatori,nel quarto 6 squadre con 28 giocatori:un totale di ben 54 squadre e 233 giocatori,un vero record!

Il 1° Maggio 2005 il Torneo Scacchistico dell’ Amicizia – Semilampo a Squadre ha visto coronare la sua XXX° Edizione.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 Tornei INDIVIDUALI – GIOVANILI – di PROMOZIONE – UNIVERSIADI

 

 

 

 Il Circolo Scacchistico Arzignanese ha visto una serie di Tornei INDIVIDUALI che si sono organizzati ad Arzignano,coinvolgendo tutta la Valle del Chiampo, e la Provincia di Vicenza a partire dal 1° Torneo "Valle del Chiampo" svoltosi nel' anno 1975 presso la 1° sede del Bar Stadio allora sito in Via dei Mille ad Arzignano. Aumentando il numero dei partecipanti iscritti al Circolo e crescente il numero dei Tornei, l’ esigenza di dover dare più spazio ai locali di gioco ha portato la sede presso il Bar Sport in via Vicenza dove vi rimase per molti anni.

Si è iniziato anche a divulgare il GIOCO degli scacchi portandolo nelle SCUOLE dell’ OBBLIGO,per merito di Maestri che, già soci del Circolo,credevano in questo gioco anche come importante allenamento ed apertura della mente. Si sono presentati dei Tornei GIOVANILI organizzati solo per i RAGAZZI,ricordiamo in particolare quello intitolato a Mario Bertoldo per i ragazzi "Under 18" il 1° svoltosi nell’ anno 1978 (1° vincitore Roberto Cazzavillan di Arzignano) e di XII° Campionato Regionale Studentesco nel 1990/91.

Il crescere dell’interesse in quegli anni,specie tra i giovani (forse una nuova moda in quel tempo) a “volerne sapere sempre di più” su questo ANTICO e NOBIL GIOCO,ha indotto il Circolo a  formare delle Squadre per partecipare anche a Tornei “fuori casa”, potendosi così anche confrontare con le realtà esterne. Ottimi risultati si sono conseguiti nel tempo,tanto che dai vari Tornei di PADOVA, VENEZIA, VERONA, ecc. sono fioriti degli interessanti MAESTRI di scacchi di oggi, allora semplici curiosi ragazzini. Si sono organizzate dei veri INCONTRI-SCUOLA con il MAESTRO che veniva appositamente dall’ esterno per insegnare le Aperture, il Centro Partita, I Finali di Gioco, le Strategie, ecc. Sono arrivati poi anche i LIBRI che illustravano le situazioni di gioco più complesse affrontate anche dai migliori GIOCATORI e CAMPIONI del MONDO.

Si sono quindi organizzati dei TORNEI di PROMOZIONE di CATEGORIA INDIVIDUALE aperti a tutti (dagli inclassificati sino alle MAGISTRALI),con partecipazione anche di GIOCATORI STRANIERI, con ottimi punteggi di coefficienti elo. (8° Grande Open Internazionale del Veneto nel 2000).

Anche se negli anni sono stati molti i Maestri e Personaggi di spicco che sono passati nelle varie Manifestazioni svoltesi in casa o partecipando con squadre locali ad appuntamenti importanti ai quali non si poteva mancare,ultima ciliegina ad ASIAGO le 1e UNIVERSIADI degli SCACCHI con invito del grandissimo CAMPIONE del MONDO GARRY Kasparov.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 Organizzazione – REQUISITI – REGOLE

Merito va dato soprattutto all’ Organizzazione e coltivazione dell’ interesse verso questo Hobby tenuto in piedi dai SOCI,che da allora hanno sempre cercato di tener vivo questo interesse comune. Parliamo anche di quei SOCI FONDATORI che oggi non ci sono più,in particolar modo dell’ Arbitro De Momi Davide, che ha sempre cercato di tenere quell’ imparzialità neutrale necessaria nelle aspre battaglie di gioco, tenendo calme le parti avverse.

Ecco il segreto dell’ ANZIANITA’ del GIOCO degli SCACCHI ad ARZIGNANO,il voler ritrovarsi alla sede del Circolo semplicemente per ritrovarsi tra amici che desiderano passare una piacevole serata in compagnia, divertendosi giocando con un gioco assai complesso e di strategia.

L’ amicizia quindi è la formula azzeccata,che darà poi il nome anche al “mitico” torneo a squadre del 1° novembre, perché chi desidera giocare deve sapere innanzitutto che qui troverà persone umane decise a confrontarsi dove però il RISPETTO delle REGOLE,la lealtà e correttezza sportiva (FAIR PLAY) devono essere i fondamenti per potervi partecipare. A volte fa più onore arrendersi prima, abbandonando la partita in evidente sconfitta e concedendo partita vinta all’ avversario dimostrando la nostra inferiorità in campo,piuttosto che cercare di rendergli vita impossibile,per farlo innervosire con degli stratagemmi scorretti al di fuori del gioco (questi saranno sicuramente di danno anche alla nostra anima visto che nella prossima sfida dovremmo nuovamente confrontarci anche con il nostro “essere”).

Và tenuto conto poi anche della Cavalleria,non ultima in questo gioco,dato che in campo femminile non si riscontrano molte presenze (e vanno quindi incentivate). Sarebbe interessante mostrare che oltre al puro gioco in campo di battaglia scendono anche persone con dei sentimenti,dove i valori citati prima sono e resteranno “l’essenza” dell’essere umano civile.

Un sentito ringraziamento và dovuto al Maestro MOLON ANTONIO (già Consigliere Regionale della Lega Veneta per gli scacchi, Arbitro Nazionale, Collaboratore delle Universiadi ad Asiago,uno dei primi Soci Fondatori del Circolo Scacchistico Arzignanese, Organizzatore fondamentale nelle Manifestazioni del Territorio) per la sempre ottima organizzazione e preoccupazione,affinchè chi dovesse a che fare con gli SCACCHI,anche verso chi si trovava alle prima armi,il primo approccio con il gioco degli scacchi, potesse trovare qui ad ARZIGNANO un luogo di serenità e rilassamento,concentrazione e divertimento in un gioco considerato il più NOBILE ed ANTICO, il "R

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Torneo Scacchistico “Valle del Chiampo Individuale

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 

Ritornato a maggio 2009 il famosissimo ed Antico 1° torneo INDIVIDUALE in assoluto del territorio (1° vincitore Paolo Povoleri di Arzignano), che dal 1975 ha dato inizio alla crescita e divulgazione degli scacchi nella VALLE del Chiampo e dintorni, sino a propagarsi in tutta la Provincia e proseguendo poi con lo sviluppo di Tornei a Squadre a livello Regionale e Nazionale. 

Si sono disputate 6 partite in tutto, 2 turni per serata della durata di 30 minuti per giocatore nei giorni di sabato 18.04 16.05.e 30.05.2009.
Ritrovo ore 20.30 presso Casa S.Angela in via Cavour, 51 Arzignano.

Il vincitore è risultato Roberto Cazzavillan di Arzignano (ex 1° vincitore del Torneo M.Bertoldo Under 18) con 5 vittorie su 6 (unica sconfitta contro il capitano Andrea Molon)

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

1° Edizione Torneo Scacchistico "Autunnale" Individuale

Organizzato dal Circolo Scacchistico "IL GRIFONE" si è svolto in 5 sabati dal 22 novembre al 20 dicembre 2008 alle ore 20.30 presso la Villa Brusarosco sita in via IV Novembre ad Arzignano.

Il Torneo è aperto a tutti gli amatori e principianti ed è stato promosso soprattutto per il divertimento.

Le partite hanno avuto una durata di ore 1 per ciascun giocatore, quindi con orologio a tempo nel sistema italo-svizzero (si affrontano quindi nelle ultime partite, quelle decisive, avversari all’ incirca di pari livello, vincente contro vincente, perdente contro perdente e così via)

Questa è la 1a edizione del torneo autunnale, che avrà seguito negli anni futuri, per incrementare il numero dei giocatori e incontrare il desiderio di giocare e divertirsi.

Il vincitore è risultato Claudio Fiscato di Montecchio Maggiore.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

SQUADRA “IL GRIFONE ARZIGNANO”

La nuova Associazione Dilettantistica “IL GRIFONE” nata nel 1991, è formata da giocatori piuttosto rinomati che hanno portato la squadra alla massima divisione della serie A1 dell’ ITALIA (torneo privilegiato per le sole migliori 24 squadre, raggruppati in 4 GIRONI di 6 squadre), e nel 2009 festeggia la sua permanenza del suo 10° anno, dopo un continuo intrattenimento, divertimento e passione in un gioco nato qui ben XXX anni fa da un gruppo di appassionati, che ancora oggi si ritrova e capitanati da Andrea Molon.

Il TORNEO NAZIONALE Serie A1 del 2009 per il Girone 2 ITALIA-EST è stato ospitato ad Arzignano presso Villa Brusarosco ven.-dom. 20-22.03.09. Il Vincitore del Girone è risultato MAROSTICA (nel XXV° Anniversario della sua Fondazione) e che insieme al TRIESTE salgono alla Categoria massima del MASTER. Il Grifone ARZIGNANO per 1/2 punto è arrivato 3° e quindi per l' 11° anno rimane comunque in SERIE A. Sono retrocesse TRENTO e REGGIO EMILIA).

Il GRIFONE dopo 10 anni (anno 2005) torna nuovamente nella massima serie del MASTER nell' anno 2015, dopo aver raggiunto la PROMOZIONE dalla serie A nel Campionato 2014 svoltosi a Montebelluna (TV) tra il 21 e il 24.03.14, ottenendo uno strabiliante successo con ben 4 vittorie e 1 solo pareggio di squadra, 10 vittorie e 10 pareggi e nessuna sconfitta individuale.

Il Torneo MASTER 2015 delle migliori 18 squadre d'Italia si svolgerà a CIVITANOVA MARCHE (MC) tra il 29.04 e il 02.05.15.

Associazione Dilettantistica "Il Grifone" Arzignano

SITO - WEB ufficiale:

http://www.scacchiilgrifone.blogspot.it/

BLOGSPOT/BLOGGER

Siamo anche su FACEBOOK

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 RITROVI per aLLENAMENTI

I giocatori dei 2 Circoli Scacchisitci si trovano per allenamenti, insegnamenti e spiegazioni sulle aperture, gioco e finali di partita nei seguenti giorni:

- "IL GRIFONE"  giovedì sera ore 21.00 e sabato pomeriggio ore 14.30 (ideale per i ragazzi)

Via Cazzavillan,12 c/o centro Anziani piano-terra  (vicino al CAI)

INFO: Cell.339-4908106

- "ARZIGNANESE"  venerdì sera ore 21.00

Via Cappuccini, 12 sopra Bar S.Rocco.

In Primavera e in Autunno al giovedì sera ore 21.00 si svolgono i Tornei dei Soci ed Amici simpatizzanti del Grifone che hanno da poco iniziato a giocare.

I Tornei ufficiali si svolgono di domenica pomeriggio ore 14.00-18.00 in Villa Brusarosco in via IV Novembre all'ultimo piano, tra cui:

- Campionati Nazionali di serie A si effettuano in un weekend tra marzo e maggio ad Arzignano o altra località del Veneto.

- Campionati Regionali del Veneto si svolgono in 5 o 6 turni ogni altra domenica tra febbraio ed aprile ad Arzignano nelle partite in casa e nelle altre località del Veneto nelle partite esterne. Vedi calendario: www.federscacchi.it 

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

STORIA degli SCACCHI

In 1500 anni di storia nessun gioco ha superato gli scacchi per ingegnosità. Tra i suoi estimatori ci sono stati Re, Principi, Condottieri, Scienziati, Artisti, persino Papi e Santi. Ma si può parlare solo di gioco? C'è chi lo ha accostato a una Scienza, chi a un' Arte. Oggi, con l' ingresso della Federazione Scacchistica nel CONI come "disciplina associata", gli scacchi sono considerati più semplicemente uno SPORT. E dello sport possiedono il prevalente aspetto agonistico e i valori etici dell' autodisciplina, della lealtà e della costante ricerca del miglioramento.

Anche se popoli antichi come gli EGIZI, i GRECI e i ROMANI, per non parlare dei CINESI, conoscevano e praticavano giochi da TAVOLIERE (cioè con pedine e scacchiera), le prime notizie documentate che abbiamo sugli scacchi, così come li conosciamo oggi, fanno risalire la loro ORIGINE in INDIA intorno al VI secolo.

Dall’ India passarono in PERSIA, alla corte di Cosroe Il Grande, e di qui seguendo l’ onda della conquista ARABA, raggiunsero l’ OCCIDENTE.

La stessa parola “SCACCO” deriva dall’ ARABO “SHAH”, che significa RE, e “SCACCO MATTO” da “SHAH MAT”, il re è morto. Ancora oggi in lingua tedesca SCACCHI si scrive SCHACH ma si pronuncia “SCIACH”

I centri di irradiazione furono la SPAGNA e l’ ITALIA. Nel Cinquecento abbiamo notizia di giocatori professionisti che giravano di corte in corte in cerca di avversari e di ingaggi. SPAGNOLI ed ITALIANI si contendevano la palma di migliori giocatori del mondo e alla corte del re FILIPPO II avvenne la sfida decisiva. Fu il 1° Incontro Internazionale e vinsero gli ITALIANI. Per quasi 2 secoli la scuola italiana rimase la migliore. I suoi massimi rappresentanti furono Leonardo da Cutro, detto il Puttino, nel 500, e Gioacchino Greco, il Calabrese, nel 600.

Il 1° grande Torneo Internazionale con la partecipazione di 16 giocatori, fu organizzato a Londra nel 1851 e nel 1886 fu finalmente la volta del 1° Campionato del Mondo ufficiale. Vinse l’ ebreo di origine boema Wilhelm Steinitz. Dopo di lui vennero 3 grandi campioni, il tedesco Emanuel Lasker (1894-1921), il cubano José Raùl Capablanca (1921-1927) ed il russo Aleksandr Alekhin (1927-35 e 1937-46). Con Alechin iniziò il dominio della scuola RUSSA trionfante, tra cui Mikhail Botvinnik, al quale è stato dato anche un riconoscimento “Honoris Causa” ad Asiago, interrotto nel 1972 dal “fenomeno” americano BOBBY Fischer. Il suo match con BORIS Spasskij fece epoca e spinse milioni di persone a interessarsi degli scacchi. Arriviamo sino agli anni 90 con aNATOLJ KArpov e GARRY Kasparov che gli strappò il titolo nel 1985 a soli 22 anni e diventando il campione del mondo più giovane di tutti i tempi.

Poi però il geniale e bizzoso campione si è messo in contrasto con la Federazione Internazionale di Scacchi (FIDE - FEDERATION INTERNATIONALE DES ECHECS) e ne è uscito per fondare l’ Associazione Giocatori Professionisti o Professional Chess Association (nota anche con l'acronimo PCA).

Dal 1993 al 2006 quindi sono esistiti simultaneamente due Campioni del Mondo e due campionati paralleli, uno gestito dalla FIDE ed uno dalla PCA.

Nell'ottobre del 2006 si è tenuto il match per la riunificazione del titolo tra i due campioni in carica. Nell'incontro Vladimir Kramnik, allievo di Kasparov e suo successore sul trono della PCA, ha battuto il bulgaro Veselin Topalov, campione FIDE, ritornando ad essere l'unico campione del mondo di scacchi. Nel settembre 2007 è la volta dell’ indiano Viswanathan Anand vittorioso a Città del Messico e già campione del mondo nel 2000 per la FIDE.
Esiste anche un campionato del mondo a squadre, che porta il nome di
Olimpiadi degli scacchi e che ha cadenza biennale. L'ultima Olimpiade si è svolta dal maggio al giugno 2006 a Torino ed ha visto la vittoria dell' Armenia, capeggiata dal fortissimo Levon Aronian.

 

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

CURIOSITA'

Gli SCACCHI come la VITA: Stile e comportamento personale in base alle caratteristiche PSICOSOMATICHE della persona, ... se uno è aggressivo nella vita lo sarà anche negli scacchi, se uno è timido giocherà più in difesa.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

LINK

Scacchi!

 

 

 

 

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

IMPARA a GIOCARE a SCACCHI. Le REGOLE del GIOCO:


Scacchi!

SCACCHI.QNET.IT http://scacchi.qnet.it/manuale/scacchi.htm
 

  

segui le Nostre ISTRUZIONI attraverso le FOTO dell' ALBUM su FACEBOOK
=> "Imparare a GIOCARE a SCACCHI
"

=> "giocare a Scacchi"

 

 

WIKIPEDIA http://it.wikipedia.org/wiki/Scacchi

----------------------------------------------------------


Per GIOCARE con gli altri
in RETE “ON LINE”:
http://www.scacchisti.it
http://www.chess.com

----------------------------------------------------------


 

F.S.I. - Federazione Scacchistica Italiana
http://www.federscacchi.it

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 INTERVISTA

In previsione del festeggiamento dei 35 anni dall' organizzazione del 1° torneo ad Arzignano, il Circolo Scacchistico Grifone” sta programmando una serie di EVENTI per l’ anno 2010:
-
LEZIONI di SCACCHI per dilettanti e professionisti;
-
TORNEI INDIVIDUALI aperti a tutti, principianti ed esperti;
-
TORNEI a squadre campionato di serie A e serie C;
-
SIMULTANEA in piazza ad ARZIGNANO;
-
PARTITA a SCACCHI e CENA a TEMA MEDIEVALE nella meravigliosa scenografia della Rocca Scaligera nella piazza a CASTELLO di ARZIGNANO (probabile ANNULLO FILATELICO ed EMISSIONE di CARTOLINA per l’ EVENTO del XXXV° Anniversario).
-----------------------------------------------
Questo
SPORT ormai fa parte integrante della STORIA della città, come ci racconta Antonio Molon uno dei Fondatori ed Organizzatori dei vari Tornei susseguitesi negli anni, ed oggi Arbitro Nazionale e Presidente dell' Associazione Dilettantistica Scacchi "GRIFONE":
“Gli scacchi si giocavano ad Arzignano già
70 anni fa – ci spiega – intorno al 1940, prima ho giocato nella Leonessa di Castello presso le opere parrocchiali e poi al Caffè Bar Nazionale in piazza Libertà dove l'élite di Arzignano si trovava proprio per gli scacchi. Ricordo che li nel 1958 vinsi il campionato cittadino al ritorno dal militare”.
La voglia di giocare a scacchi in casa ma anche fuori per un periodo veniva sostenuta dall’
Endal Pellizzari che finanziò la partecipazione ai tornei regionali di noi appassionati, ma ad un certo punto anche i fondi mancarono, un po’ come oggi.
-----------------------------------------------
L' idea quindi di
creare un CIRCOLO:
così nei primi anni '70 in
10 giocatori ci incontrammo all' albergo La Rosa sito in corso Cavour, dietro il campanile in centro ad Arzignano e qui fondammo il 1° Circolo Scacchistico Arzignanese.
-----------------------------------------------
Organizzammo il
1° TORNEO presso il Bar Stadio allora in via dei Mille che diventò poi la nostra sede, era il 1975 e fu il primo torneo Valle del Chiampo al quale parteciparono giocatori di tutta la provincia.
Intorno all’ anno
1980 poi per motivi anche di spazio ci spostammo al Bar Sport di via Vicenza, sede anche del Club Biancorosso e qui puntualmente numerosi giocatori di Arzignano e limitrofi si trovavano 2 volte alla settimana di martedì e giovedì sera iniziando vari tornei giovanili e non, aperti a tutti invogliando in particolar modo anche professori e maestri delle scuole limitrofe di Arzignano, Chiampo, Montecchio Maggiore e riuscendo quindi a portare lo sport anche nelle SCUOLE.
Il crescere della curiosità ed incentivo verso i
GIOVANI, sviluppatesi anche con uscite di maestri riconosciuti che davano LEZIONI su strategie, ecc. oramai l’ importanza di giocare a scacchi ci rendeva la sede così piccola che gli appuntamenti per gli allenamenti venivano tenuti presso le frazioni delle scuole, e per il realizzarsi dei tornei veniva scelta la sede dei corridoi e le Aule Magne delle Scuole stesse. Ricordiamo in particolar modo che intorno agli anni ’90 oramai era diventato anche un problema di parcheggio per i numerosi pullman che arrivavano pieni di ragazzi da Padova e Venezia per poter giocare in questi tornei organizzati dal circolo scacchistico di Arzignano.
-----------------------------------------------
L'
ATTIVITA' del Circolo Scacchistico consiste primariamente quella di DIVULGARE il GIOCO: l' Apprendimento delle Regole, le Aperture, il gioco Medio nelle Strategie e il Finale di partita.
Attenzione particolare viene riservata ai più GIOVANI che possono imparare la gioia di giocare tenendo presente che gli scacchi fanno parte delle
discipline dell' Arte, della Creatività, dell' Immaginazione e della Fantasia.
-----------------------------------------------
I
momenti più IMPORTANTI della storia degli scacchi per Arzignano:
fra i nostri ragazzi, allievi di Gianluigi Marzotto, è uscito anche Federico Mora che a 15 anni in una simultanea
PAREGGIO' con Karpov, allora campione del mondo.
Lo stesso capitano Andrea Molon dell’ odierna squadra del GRIFONE, che già da ben 10 anni gioca in serie A, ha ottenuto un
PAREGGIO all’ età di 11 anni contro l’ allora maestro campione d’ Italia Mariotti, partita giocata a Marostica, proprio degli ottimi risultati per dei ragazzini!!
Altro momento importante è essere riusciti ad
invitare il campione MONDIALE Kasparov intorno agli anni ’90 alle 1e UNIVERSIADI (OLIMPIADI per le UNIVERSITA') degli scacchi tenutosi ad Asiago, merito anche del presidente Antonio Molon allora costantemente presente come Consigliere della Lega Regionale Veneta per gli Scacchi a Padova.
-----------------------------------------------
Il Circolo si è sempre affiliato alla
FEDERAZIONE SCACCHISTICA ITALIANA e da quando anche gli scacchi sono diventati ufficialmente uno SPORT, al CONI.
-----------------------------------------------
Il
SEGRETO del gioco:
Un giocatore ha a disposizione 10-15 VARIANTI di MOSSE, la migliore è quella che attacca l'avversario anche se si è in difesa.
Nulla è dato dal caso, dipende tutto dalle
CAPACITA' PERSONALI dell'atleta.
Bisogna anche dire che le
SCELTE di gioco corrispondono alle caratteristiche PSICOSOMATICHE della persona, se uno è aggressivo nella vita lo sarà anche negli scacchi, se uno è timido giocherà più in difesa.
-----------------------------------------------
Possiamo dire che se oggi molti sport stanno purtroppo perdendo di significato causa il troppo business e il doping, un male per la nostra gioventù e immagine dello sport;
gli scacchi invece
restano un ANTICO GIOCO che veniva praticato sin dagli antichi in India e dai Persiani poi per arrivare in occidente e che ancor oggi si dimostra una SFIDA a Duello Mentale fra due persone in opposizione tra loro, dove però la Cavalleria, l’ Onore, il Rispetto e la Lealtà sono ancora VALORI importanti che contraddistinguono l’ essere umano nelle sue doti più NOBILI.
Piero Molon