Il medioevo di Arzignano Veneziana

Il medioevo di Arzignano Veneziana
Il Castello ospita la cena medievale e la rievocazione storica

Sabato 8 e domenica 9 al Castello
Il borgo di Castello e la Rocca Scaligera, dopo aver ospitato alcuni dei più significativi spettacoli dell'ArzignanoEstateFestival, si immergono nell'atmosfera delle antiche origini sabato 8 e domenica 9 settembre con la sapiente rievocazione in costume ricreata dall' Associazione Storica " Città del Grifo". Ridiventano per un week- end quello che per molto tempo addietro sono stati durante gli anni della " dedizione" alla Serenissima Repubblica di Venezia iniziata nel 1404, svelandosi come crocevia di scene di vita quotidiana tipiche di un'epoca medievale i cui fasti antichi vengono oggi rinnovati. La due giorni storica ha inizio sabato 8 settembre alle ore 17.00 con le visite all'accampamento militare sotto le mura del Castello e la possibilità, alle 19.30, della cena medievale nella piazza d'arme tra coreografie e personaggi d'epoca ( per prenotarsi alla cena - costo 28 euro - basta rivolgersi ai numeri 0444 47 65 43 oppure 333 62 32 408 ) Le porte del borgo del Castello di Arzignano si riapriranno poi nelle prime ore del pomeriggio di domenica 9 settembre ( a partire dalle 14.00 ) per una giornata capace di riportare tutti i presenti al "come eravamo" per una festa che recupera e avvalora l'identità di parte della storia comune ad un territorio che ha vissuto per circa quattro secoli l'appartenenza alla repubblica di Venezia. Alle 15.00, in piazza grande, armigeri e cavalieri procedono all'arruolamento dei bambini che vogliono scoprire i segreti dell'antica arte militare. Alle 16.00 si esibiscono i falconieri, in attesa che facciano il loro ingresso gli sbandieratori e il corteo storico con il doge Mocenigo e la sua corte. A seguire, le gare di tiro con la balestra con possibilità, per i più temerari di cimentarsi nella macchina del " primo cavaliere" , e alle 21.30 grande spettacolo coni fuochi d'artificio e l'incendio al castello, dopodiché i presenti potranno allietarsi con musiche e balli medievali popolari. Durante il pomeriggio negli angoli del borgo saranno presenti le bancherelle di un ricco e variegato mercato artigianale e saranno possibili visite guidate alla rocca scaligera fino alle ore 18.00. " E' spettacolo e divertimento, commenta l' Assessore De Sanctis, ma è anche un incontro con il passato per capire e valorizzare il presente nel segno di una storia che continua con le sue tradizioni, con l'attualità della sua memoria e dei suoi insegnamenti. E tutto questo è reso possibile grazie alla volonterosa e collaudata collaborazione con le Associazioni locali (l' Associazione Storica "Città del Grifo", la Pro Loco e i Gruppi "Tra le mura del Castello" e del "Palio delle Contrade di San Bortolo) che insieme all'Assessorato alla Cultura danno concretezza la nostro cartellone estivo. La manifestazione è patrocinata dal Cers (Consorzio Europeo delle Rievocazioni Storiche) organismo che tutela in tutta Europa questo tipo di eventi di cui riconosce la qualità e la fedeltà agli usi e ai costumi del tempo rievocato. ". Il costo dell'ingresso al borgo medievale per tutta la giornata di domenica 9 settembre è fissato in 4 euro (gratis per i bambini fino a 6 anni e ridotto a due euro sino agli undici).